Index per l’inclusione

Promuovere l’apprendimento e la partecipazione nella scuola. Edizione italiana a cura di Fabio Dovigo e Dario Ianes. Index per l’inclusione:slides di presentazione dell’Index. Per ulteriori approfondimenti si può scaricare l’edizione italiana dell’Index presso questo link. L’Index per l’inclusione: una proposta per lo sviluppo inclusivo della scuola (Fabio Dovigo). L’Index per l’inclusione: dai Bisogni Educativi Speciali ai Livelli . L’Index per l’inclusione è uno strumento ideato dal Centre for Studies on Inclusive Education (CSIE) per promuovere l’inclusione nelle scuole.

La filosofia dell’inclusione alla base dell’Index. Nuovo Index per l’inclusione (Booth, Davigo 2014), 81 . L’Index per l’inclusione è un testo di Tony Booth e Mel Ainscow, pubblicato per la prima volta nel Regno Unito nel 200 usato come strumento per promuovere . La pubblicazione in Italia dell’Index per l’inclusione rappresenta un evento importante, per diverse ragioni. Il volume di Booth e Ainscow, pubblicato nel 2000 . Tony Booth e Mel Ainscow, L’index per l’inclusione.

Promuovere l’apprendimento e la partecipazione nella scuola, Edizione italiana a cura di Fabio Dovigo e . Istituzioni scolastiche che hanno usato l’Index , rispetto. L’Index per l’inclusione è stato pubblicato nel 20dal Centre for Studies. Il seguente materiale utilizzato per la FAD è una rielaborazione di alcuni dei contenuti del testo Booth T. Da qualche tempo ormai il nostro gruppo di ricerca si occupa di Index per l’Inclusione e dei modi in cui nella scuola italiana possa essere . La recente circolare sui Bisogni Educativi Speciali (circolare n.del marzo 2013) identifica nell’Index per l’Inclusione uno degli strumenti per la rilevazione, . Non sono presenti ulteriori dettagli relativi ai contenuti del prodotto.