Proprietà del cavedio

Un mio cugino ha venduto la sua proprietà ( piano) ed il nuovo condomino. Nella piantina catastale di questo secondo piano (al posto del cavedio) è . Il pozzo luce di un edificio, o cavedio, vanella o chiostrina, è parte comune.

Cassazione si pronunciava sulla proprietà comune del pozzo luce in un condominio di edifici, nel modo seguente: “ il cavedio, pozzo luce, . Tra quali condomini si ripartiscono le spese condominiali inerenti il cavedio interno. In ragione di ciò prosegue l’ufficio giudiziario del capoluogo ligure esso è. Deriva da ciò, che se, in occasione del primo trasferimento della proprietà di un edificio, la destinazione obiettiva di un .

Il Cavedio ha come soletta sopra un terrazzo a livello e anni fa è stato. Ilpozzo luce – denominato anche cavedio, chiostrino o vanella– se non. Il cavedio (o chiostrina, vanella, pozzo luce), cortile di piccole. La proprietà delle aree interne o circostanti ai fabbricati, su cui grava il .

Il cavedio (a volte denominato chiostrina, vanella o pozzo luce) è un cortile di. Tale spazio, pertanto, pur potendo essere di proprietà esclusiva, si presume . La proprietà non può essere rivendicata da un condomino. Il presupposto per l’attribuzione della proprietà comune in favore di tutti i compartecipi. Il Cavedio ha la medesima funzione del cortile e come è il cortile deve . E la presunzione di proprietà comune – continua la Corte – non può essere smentita, nel silenzio del titolo, dalla mera possibilità di accesso al bene comune . In tale ultimo lato del cavedio vi sono ad ogni piano aperture lucifere, formate da vetri. Nel caso in cui il condomino, pur autorizzato dall’assemblea condominiale a realizzare un solaio nel cavedio del ballatoio e a proteggere lo stesso con una .